I SUONI DEL PRESENTE

I SUONI DEL PRESENTE

Prosegue il viaggio di Lifestyle Magazine nell’heritage culturale italiano, omaggiando la musica del M° Giovanni Allevi, ambasciatore nel mondo di un’arte tutta propria, radicata in un estro tipico del Bel Paese, ma annoverato sicuramente anche tra i maggiori compositori puri e incontaminati dell’attuale panorama internazionale. È compositore, direttore d’orchestra e pianista. Ha una laurea con Lode in Filosofia e due diplomi di Conservatorio, conseguiti con il massimo dei voti in Pianoforte e Composizione. E’ un professionista anche dall’agenda fittissima, ma disponibile, che riporta sempre al fattore umano, alla vita come ciascuno la sente propria, le evoluzioni delle sue melodie. Un uomo profondo, che ho conosciuto maggiormente attraverso il suo ristretto e qualificato management e l’ascolto di alcuni concerti, ammirato della vicinanza col suo pubblico, e quindi spinto a darne qui risalto e cenni professionali, in un percorso che ci accomuna nel portare il made in Italy in tutto il mondo.

Allevi iventa in breve tempo un fenomeno sociale, l’enfant terrible che ha lasciato annichilito il mondo accademico con il suo straordinario talento e carisma. Entra nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni che affollano i suoi concerti. Le sue composizioni tratteggiano i canoni di una nuova “Musica Classica Contemporanea”, attraverso un linguaggio colto ed emozionale, che prende le distanze dall’esperienza dodecafonica e minimalista per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea fondata sulle forme della tradizione classica infuse dei suoni del presente.

Per il suo impegno intellettuale Allevi ha ricevuto attestazioni di stima da parte di insigni personalità dei governi mondiali e di molti esponenti del mondo artistico e culturale. E’ stato insignito nel 2012 dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. Numerose le tesi di laurea a lui dedicate nelle varie Università italiane che attestano il grande valore sociale e culturale della sua figura artistica. Annoveriamo in tal senso anche l’esibizione davanti a Papa Francesco I° in Piazza San Pietro a Roma per le famiglie del mondo, in diretta in Mondovisione: nella scaletta del programma la sua versione arrangiata per pianoforte solo dell’Ave Maria di Bach/Gounot, contenuta nell’album di Natale “Christmas for you” (in prossima uscita a Novembre 2013).

Mi ha divertito negli anni, sedendomi in redazione, immaginare e verificare dove si trovcasse in quel momento il M° Allevi, come se attendessi il giusto momento per proporre lui un incontro. Tanti infatti i concerti e le sue tournées internazionali; dalla Carnegie Hall di New York, alla Queen Elizabeth Hall di Londra, all'Arena di Verona, facendo tappa in ogni metropoli tra cui Parigi, Berlino, Los Angeles, Seoul, Tokyo. Già chiamato a rappresentare la musica italiana alle Olimpiadi 2008 dove ha diretto le proprie musiche e si è esibito con la China Philharmonic Orchestra alla Città Proibita di Pechino, al rientro dai Giochi della Olimpiade di Londra 2012 registra il suo primo concerto per violino e orchestra “La danza della Strega”, inserito nel suo nuovo  album di composizioni sinfoniche “SUNRISE” dell’ottobre 2012, a cui è seguita una lunga tournée. A luglio 2013 viene scelto come unico ospite musicale all’evento internazionale di presentazione dell’Expo 2015 presso la Villa Reale di Monza, in cui si esibisce davanti al Presidente della Repubblica Italiana, al Presidente del Consiglio dei Ministri ad alcuni membri della Commissione Europea.

A circa un anno dall’uscita dell’album sinfonico “SUNRISE” contenente il suo primo Concerto per Violino e Orchestra, in novembre uscirà contemporaneamente in tutta Europa, Giappone e Australia “CHRISTMAS FOR YOU”, album di Natale in cui il compositore Allevi ha selezionato e rielaborato al pianoforte le musiche che hanno segnato la tradizione natalizia dei diversi paesi europei e non solo.

Ed in una piena contaminazione tra le arti, mai così fluidamente unite dall’immanenza del pensiero che prende molteplici forme, scopriamo che Allevi è anche scrittore di successo: per Rizzoli ha pubblicato “La musica in testa” (marzo 2008), divenuto best seller e vincitore del Premio Letterario “Elsa Morante” e il libro fotografico “In viaggio con la Strega” (novembre 2008). Una ulteriore conferma della solidità della sua formazione classica e statura culturale è il manifesto estetico “Classico ribelle” (Rizzoli, settembre 2011), intensa riflessione filosofica sul rapporto tra Arte e Vita in cui il pensiero filosofico esplicita l’estetica artistica volta ad attualizzare le forme della tradizione restandovi fedele, vivendo, al contempo, in maniera passionale e verace, la propria contemporaneità.

Dal marzo 2014 molte le date de “Piano Solo Tour 2014” in cui Allevi esegue le melodie entrate ormai nell’immaginario musicale di tutto il suo pubblico. Un invito a frequentare live la musica del M°, scoprendo quali viaggi accompagneranno la nostra immaginazione, la nostra realtà.

26-06-2014