Royal Wine Festival

AOSTAROYAL WINE FESTIVAL

Il Grand Hotel Royal e Golf di Courmayeur, storico albergo della famosa località turistica ai piedi del Monte Bianco, vuole aprire un finestra su una realtà che riserva tantissime sorprese: i vini della Valle d’Aosta, eccellenza del nostro Paese.  

Il Royal Wine Festival dal 13 al 15 aprile 2012 si svolgerà, infatti,  nella suggestiva sala del lounge bar  dello storico albergo ed ospiterà le realtà vinicole della Regione, offrendo la possibilità di conoscere più da vicino non solo il panorama enologico valdostano, ma soprattutto i “Vignerons” che grazie all’amore per il loro territorio, dal clima e dalle condizioni geografiche difficili, ottengono un vino genuino e di alta qualità, come loro stesso amano ripetere.

Questa gustosissima kermesse guiderà tutti i visitatori in un percorso degustativo, accompagnato da prodotti gastronomici locali, sulla Route des Vins tra le vigne e le Cantine della Valle d’Aosta.

Il ristorante gastronomico Petit Royal, invece, sarà il palcoscenico di una degustazione d’Oltralpe che vede come protagonisti 7 vini Bordeaux e 8 di Borgogna. I Bordeaux che delizieranno i palati sono: Lafite (2007), Petrus (2006), Margaux (2006), Latour (2007), Cheval Blanc (2002), Yquem (1994), Leoville Las Cases (2005). I Borgogna invece saranno presenti con 6 rossi e 2 bianchi: Clos De Vouget (2007), Clos De Tart (2007), Clos De Lambrays (2008), Richebourg (2008), Grands Echezeaux (2007), per i rossi, mentre Corton Charlemagne (2007) e Batard-Montrachet (2005) per i bianchi.

Un evento di grande importanza, che ha attirato l’attenzione della FISAR (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) , che in concomitanza del Royal Wine Festival ha organizzato il Concorso Miglior Sommelier della Valle d’Aosta, Piemonte, e Liguria. Il concorso si svolgerà sabato 14 Aprile e, oltre a valorizzare la figura del sommelier dal punto di vista delle capacità professionali del servizio, si pone anche l’obiettivo di analizzare le sue conoscenze del cibo e del vino nei differenti aspetti culturali che riguardano le forti relazioni con il territorio, la produzione e la trasformazione alimentare, il controllo della filiera produttiva e la certificazione di qualità, ma anche la storia e la cultura dell’alimentazione e della ristorazione, la convivialità ela comunicazione. Dicontorno, i menù ad hoc studiati dallo Chef Patrick Sabato Pennino che si potranno assaporare a cena nel caratteristico scenario del Petit Royal. E per chi desidera anche dedicarsi al relax, il Grand Hotel Royal e Golf propone trattamenti benessere dedicati come il trattamento rigenerante corpo alle vinacce, con il quale rinnovamento cellulare viene stimolato grazie alle fitoalesine rendendo la pelle morbida e setosa, oppure il massaggio all’olio di vinacciolo, entrabi godibili all’interno dell’esclusivo Centre Beauté Comfort Zone altamente professionale, caratterizzato anche da una piscina esterna riscaldata, zona wellness e fitness center.

www.hotelroyalgolf.com 

04-04-2012